Arte Fiera 2017 chiude con 48 mila visitatori

Chiude registrando la presenza di oltre 48.000 visitatori la 41esima edizione di Arte Fiera, inaugurata nei padiglioni di Bologna Fiere. Un numero che conferma il successo della manifestazione nell’edizione rinnovata dal nuovo Direttore Artistico – Angela Vettese – che ha tracciato il nuovo corso della più importante manifestazione di arte moderna e contemporanea d’Italia.

bo-img_1071

Arte Fiera Bologna 2017, tutte le fotografie Marijan Zlobec

Selezione, qualità, curatela e mercato le parole chiave di questa edizione. 153 gallerie (su 178 espositori) con una voluta commistione tra moderno e contemporaneo, collettive e solo show: una proposta più contenuta, una maggiore selezione delle Gallerie presenti, una scelta ragionata che è stata apprezzata da collezionisti e galleristi e dal pubblico di appassionati che fin dal primo giorno ha affollato i padiglioni dell’esposizione, confermando Arte Fiera l’appuntamento imperdibile per il mercato dell’arte.

bo-img_1083

“La mia prima Arte Fiera – dichiara il Direttore Artistico, Angela Vettesesi chiude dopo giorni di contatti, talk, mostre in fiera e in città, nell’ambito di un nuovo progetto espositivo che ha cercato di cogliere i segnali per un’ulteriore selezione e arricchimento dei contenuti. Obbiettivi raggiunti: snellire, offrire stand di qualità, mescolare il moderno al contemporaneo, puntare su libri e fotografie. Il mio lavoro proseguirà, nel costruire l’edizione di Arte Fiera 2018, nella direzione di una sempre maggiore qualità dell’esposizione e di un ulteriore rafforzamento del rapporto già ottimo con le Istituzioni e le realtà culturali di Bologna. “

bo-img_1077

Insieme alle principali sezioni Main Section e Solo Show, la nuova edizione di Arte Fiera ha portato all’attenzione del  pubblico una piccola sezione di nuove proposte (Nueva Vista a cura di Simone Frangi), una rinnovata sezione di Fotografia, curata dalla stessa Angela Vettese, e un’articolata proposta di performance in Fiera e in Città, con la sezione Special Projects di Chiara Vecchiarelli.
E ancora il mondo indipendente attraverso le mostre Genda – The body as packaging e Agenda Indipendent e Printiville, il bookshop curato da A+Mbookstore e Humboldt. Scelte capaci di evidenziare  nuovi aspetti di Arte Fiera, per indagare sempre più il confine tra le nuove arti e il mercato.

bo-1-img_1369

Mauro Stefanini, presidente dell’Associazione Nazionale delle Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea:  “Per noi galleristi italiani Arte Fiera è il primo evento dell’anno e l’appuntamento più importante in assoluto a livello italiano sul quale abbiamo tutti grandi aspettative, grazie anche all’afflusso di collezionisti e visitatori. Reputo che sia una bella edizione, di qualità, con opere importanti. Le gallerie hanno portato il meglio della loro attività e dei loro artisti. Il direttore artistico Angela Vettese ha fatto un ottimo lavoro, nonostante sia la sua prima esperienza a livello fieristico, ha messo un grande impegno a cui seguiranno sicuramente ottimi risultati perché Bologna ripaga sempre di questo grande impegno e di questo grande lavoro”.

bo-1-img_1365

Patrizia Raimondi, presidente dell’Associazione delle Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea di Bologna: “La scelta della direttrice Angela Vettese di diminuire il numero delle gallerie e sorvegliare la qualità delle opere proposte si è rilevata vincente. Ritengo che la sfida dell’edizione di Arte Fiera 2017 sia stata vinta e che abbia attirato un pubblico numeroso e una presenza di collezionisti, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, molto elevata. Mi pare che ci sia un buon risultato di mercato, e quindi si possa parlare di un bilancio positivo per questa edizione, sia in termini di aspettative che di risultati, prodotti dalla fiera in relazione al programma proposto. Direi che gli sforzi di Bologna Fiere in senso generale e di Angela Vettese siano stati ricompensati da un risultato oltre le aspettative”.

bo-2-img_1361

Grande successo anche quest’anno per Art City Bologna, con la nuova formula progettuale della sezione intitolata Polis, coordinata dalla Istituzione Bologna Musei, sostenuta e proposta da Arte Fiera con l’intento di promuovere rassegne e interventi di artisti contemporanei specificamente concepiti in dialogo con le caratteristiche peculiari degli spazi espositivi e dei luoghi storici in cui si inseriscono. Apprezzate da visitatori e cittadini le proposte inserite in questo contesto: presso il Museo Civico Archeologico – Istituzione Bologna Musei la mostra di film che rivisitano l’identità nazionale  Viva l’Italia a cura di Mark Nash; nei musei scientifici della città, al museo MAMbo e in Fiera il programma Special Projects: Time Specific Artist Lectures, Site Specific Artist Lectures a cura di Chiara Vecchiarelli; la rassegna di video documentari Corpo Sensibile di giovani artisti italiani a cura di Marco Bertozzi. Migliaia di persone in città anche per Art White Night  Bologna, evento che conferma ogni anno Bologna capitale italiana dell’arte moderna e contemporanea.

bo-3-img_1356

A conferma  della  nuova energia di  cui  ha  goduto  la Fiera  sono  favorevoli le considerazioni  a caldo  di  alcuni Galleristi partecipanti. Tra questi:

Laura Trisorio, Studio Trisorio:
“Il bilancio è positivo. La qualità è migliorata ed è aumentata l’affluenza. Abbiamo visto anche dei collezionisti stranieri, quest’anno più degli altri anni. Anche in termini di vendite le cose sono andate bene e quindi siamo soddisfatti”;

 

bo-4-img_1339

Alessandra Bonomo, Galleria Bonomo:
“Sono venuti collezionisti che già conosciamo ma anche altri nuovi che non avevo mai visto, tutti molto interessati agli artisti che non conoscono e che noi rappresentiamo perché cerchiamo sempre di portare qualcosa di nuovo”;

Dario Bonetta, Galleria A+B:
“Le cose stanno andando bene, la scelta della Fiera ha prodotto dei buoni risultati perché il minor numero di espositori ha consentito un maggiore approfondimento da parte dei visitatori e dei collezionisti, legato sia al lavoro che alla pratica degli artisti. In questo modo c’è stata molta più attenzione rispetto agli anni scorsi”.

Matteo Lampertico, Galleria Lampertico:
“Una bella edizione, migliorata molto grazie alla curatela del nuovo direttore, Angela Vettese che ha imposto criteri selettivi più rigorosi: gli stand sono meno affollati, meno sovraccarichi e mi pare che il pubblico abbia già dato segni di apprezzamento per questa edizione”;

 

bo-7-img_1248

Daniele Palazzoli – Galleria Blu Milano:
“C’è stata molta gente già da giovedì, per cui sono davvero contento. Gente interessata che si informa, chiede i prezzi e acquista”;

Matteo Boetti, Galleria Bibo’s Place:
“Molto soddisfacente. Tanta gente giusta, perché non è il numero ma la qualità che conta. La selezione operata dalla nuova direttrice ha alzato ulteriormente il livello della manifestazione che trovo assolutamente convincente”;

Ida Pisani, Prometeo Gallery:
“Mi sembra molto bene: c’è un grande pubblico, sempre più interessato all’arte contemporanea. Questa edizione della Fiera mi pare davvero positiva”;

af

Alessia Paladini, Contrasto Galleria:
“C’è un buon interesse verso la fotografia sia per la presenza di pubblico che di riscontro e di interesse all’approfondimento. La fotografia sta entrando sempre più nelle corde dei collezionisti che, magari, passano dal collezionismo di altre forme d’arte a quello della fotografia. Siamo contenti”;

Michele Bella, Galleria Valeria Bella:
“Siamo contenti del lavoro che Arte Fiera fa sulla fotografia e di essere tra le Gallerie protagoniste di questa edizione. Penso che il Salone d Bologna possa continuare in un lavoro che dia sempre maggiore visibilità alla fotografia, e soprattutto possa riuscire a portare ad Arte Fiera delle importanti Gallerie straniere”;

 

bo-6-img_1265
Filippo Di Carlo, Galleria dello Scudo:
“Abbiamo incontrato nuovi collezionisti, Arte Fiera offre sempre occasioni di scambio. Siamo moderatamente soddisfatti”;

Marco Niccoli, Galleria Niccoli:
“Il flusso è notevole ed è indiscutibile. Ieri soprattutto è stata una giornata campale.
C’è molto interesse: molti appassionati, molti curiosi. Dal punto di vista commerciale penso che in qualche modo ci sia più attenzione ma meno propensione alla spesa”.

bo-5-img_1336

Quattro i premi che hanno segnato questa edizione di Arte Fiera: il Gruppo Euromobil, main sponsor di Arte Fiera, con la 11esima edizione del Premio Gruppo Euromobil under 30 riservato agli artisti presentati dalle gallerie della Fiera, ha premiato The Cool Couple, il duo di artisti presentato dalla Galleria MLZ ArtDep di Trieste.
Alla terza edizione, il Premio della Fondazione Videoinsight®, è stato assegnato da Rebecca Russo, Presidente della Fondazione Videoinsight all’artista Fabrizio Passarella con l’opera ‘Il Giardino Rabescato/The Arabesque-adorned Garden (Kitab al-Qalb)’  | 2013-2016 – Galleria L’Ariete (Bologna).
La galleria P420 di Bologna con l’opera “Porta pittura” dell’artista Riccardo Baruzzi è la vincitrice del Premio Rotary Valle del Samoggia, conferito all’installazione più creativa presentata ad Arte Fiera 2017.
Il Premio ANGAMC 2017, promosso e organizzato dall’Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, è andato a Carla Pellegrini Rocca, storica gallerista milanese.

af-img_1328

E il premio #ContemporaryYoung – lanciato dai Giovani Imprenditori di Unindustria Bologna e aperto a tutti gli artisti under 35 presenti ad Arte Fiera 2017 che hanno realizzato un’opera dedicata al tema Art is Work – Is Work Art? L’Arte è Lavoro – il Lavoro è Arte? – Quest’anno ad aggiudicarsi il premio è stata Silvia Hell con l’opera маркиз, markiz, marchiz, markíz, márki, markez II (SRB) / A Form of History del 2013 della Galleria A+B (Brescia), sezione Nueva Vista. Il riconoscimento consiste nell’acquisto dell’opera che entrerà a far parte della collezione dei Giovani Imprenditori Unindustria Bologna.


bo-5-img_1345

Più di 1.000 i giornalisti accreditati provenienti da tutto il mondo – dalla Germania al Messico, dal Pakistan al Regno Unito, passando da Stati Uniti e Corea del Sud – che hanno seguito a livello nazionale e internazionale la Fiera e le proposte della nuova direzione artistica. Numerosissimi i reportage su televisioni e radiofonici; circa 1.000 gli articoli della carta stampata e online con servizi speciali, interviste, reportage che hanno lanciato e seguito Arte Fiera 2017.

http://bit.ly/11qM4ni

Oddajte komentar

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

Komentirate prijavljeni s svojim WordPress.com računom. Odjava /  Spremeni )

Google+ photo

Komentirate prijavljeni s svojim Google+ računom. Odjava /  Spremeni )

Twitter picture

Komentirate prijavljeni s svojim Twitter računom. Odjava /  Spremeni )

Facebook photo

Komentirate prijavljeni s svojim Facebook računom. Odjava /  Spremeni )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.